Editore: Mimesis Edizioni
Pagine: 219
ISBN: 9788884835000
Anno: 2007

Recensione

L'attualità e la diffusione del dibattito sull'analgesia epidurale in travaglio di parto, proposto nella logica di difesa di un diritto per le donne, è un'occasione per tornare a riflettere sul significato del dolore del parto nella nostra cultura e, contestualmente, sulle condizioni in cui oggi, in Italia, le donne mettono al mondo i loro bambini.
La questione della "libera scelta" dell'analgesia epidurale da parte delle donne non può prescindere dalla conoscenza dei contesti reali entro cui viene vissuta l'esperienza del parto, né dalla riflessione sul senso più ampio del nascere e del mettere al mondo, oggi sempre più ridotta entro i termini angusti del dibattito sul parto "con" o "senza" dolore.
Questo volume, attraverso il contributo di studiosi e professionisti di diverse discipline, vuole offrire agli operatori sanitari, alle donne e agli uomini coinvolti nell'esperienza della nascita, nuovi stimoli per riflettere sulla "questione del dolore del parto", per ricollocarla e comprenderla in una prospettiva più articolata e complessa che possa restituire all'esperienza della nascita la ricchezza di significati che la caratterizzano.

Resta aggiornato, iscriviti alla newsletter di IRIS!

Privacy e Termini di Utilizzo