logo iris

istituto ricerca intervento salute

Home

Chi siamo

Attività

Pubblicazioni

Video

Link utili

Contatti


 

 

 

 

 

ATTIVITA' ---> CONVEGNI E SEMINARI

IRIS organizza incontri, convegni, eventi pubblici per promuovere e valorizzare la valenza sociale delle attività di cura, ed edita materiali multimediali sulle tematiche di interesse dell'associazione.

Storia dei convegni e testi di alcuni degli interventi

- Convegno nazionale Rischio?! La percezione del rischio tra numeri e nervi nell’assistenza alla nascita
6 dicembre 2016 Auditorium San Fedele via Hoepli 3/b Milano.
Clicca sui titoli qui di seguito per scaricare alcune relazioni del convegno IRIS 2016:
Introduzione Grazia Colombo, sociologa, Milano
Rischio? Parliamone ... Anita Regalia, ginecologa, Milano
Come la percezione del rischio allontana le buone pratiche, Beppe Battagliarin, ginecologo, Rimini e Roberti Bellù, neonatologo, Lecco
Scampato pericolo: cosa insegnano i near miss, Serena Donati, epidemiologa, Roma
La salutogenesi come prevenzione del rischio, Verena Schmid, ostetrica, Firenze
Il rischio delle disuguaglianze sociali, Silvana Borsari, ginecologa, Modena
Per scrupolo, Giovanna Bestetti, psicopedagogista, Milano

“Errori tecnici”: false rassicurazioni della tecnologia, Anna Locatelli, ginecologa, Carate Brianza
Travaglio a rischio: ipermedicalizzato?, Roberta Spandrio, ostetrica, Monza
Rischio e rianimazione neonatale: fare meglio, fare meno, (fare altro?), Francesco Morandi, neonatologo, Treviglio

Per approfondimenti sul programma del convegno vedi la bruchure

Collegato al convegno: Workshop: Dare i numeri (correttamente)
Come leggere, tradurre e comunicare le informazioni della letteratura scientifica alle donne e alle coppie.Milano 7 dicembre Collegio delle Ostetriche di Milano e Provincia via della Guastalla Clicca qui per tutti gli approfondimenti

- Convegno nazionale Guardare vicino, vedere lontano. Ogni nostra azione ha ricadute nell'esperienza presente e nel futuro
11 dicembre 2015, ore 8:30 – 17:00, presso Milano Auditorium San Fedele - via Hoepli 3/b.
Clicca sui titoli qui di seguito per scaricare alcune relazioni del convegno IRIS 2015:
Come saper vedere e vedersi sapere, Carlo Sini, filosofo, Milano
Di fronte alla donna: osservare, valutare e (forse) agire, Anita Regalia, ginecologa, Milano
Di fronte al neonato: osservare, valutare e (forse) agire, Alessandro Volta, neonatologo, Montecchio
L’appropriatezza: una medicina (amara) per promuovere il cambiamento, Serena Donati, epidemiologa, ISS Roma
Guardarsi intorno: le ricadute sul neonato di procedure e controlli in gravidanza, al parto e dopo la nascita Lorenzo Colombo, neonatologo, Milano
Guardare lontano: epigenetica, microbioma e dintorni, Gherardo Rapisardi, neonatologo, Firenze
Con la coda dell’occhio: riflessioni sui momenti “marginali”dell’assistenza, Romina Sada, Gloria Babbo, ostetriche, Monza
Toccanti e toccati: come la qualità della relazione influenza l’esperienza della nascita e dei primi giorni di vita (con due narrazioni introduttive), Giovanna Bestetti, psicopedagogista, Milano
Guardare non vuol dire vedere: semeiotica appropriata per agire... o non agire. Le relazioni tra i corpi, Roberta Spandrio, ostetrica, Monza
Interpretazioni psiconeuroendocrine, Anna Maria Rossetti, ostetrica, SEAO

Per approfondimenti sul programma del convegno vedi la brochure.

Insieme al convegno, si sono inoltre svolti 2 workshop:
Workshop 1. “Oltre il lamento: saper vedere come è possibile cambiare, nonostante tutto ...”
Milano, 10 dicembre 2015 ore 8:30 – 18.00, presso La Lunanuova, via Settembrini 3. Conducono Silvia Rovetta, psicologa, Giovanna Bestetti, psicopedagogista, Michela Castagneri, ostetrica, Anita Regalia, ginecologa. I posti a disposizione sono 20, non verranno assegnati crediti ECM. Vedi locandina per info e iscrizioni.
Workshop 2. “Saper vedere, saper valutare: come usare le prove di efficacia per migliorare la pratica clinica nel percorso nascita”
Milano, 12 dicembre 2015 ore 8:30 – 18.00. Conducono Angela Giusti, ostetrica, e Alberto Perra, medico. I posti a disposizione sono 25, verranno assegnati 10,5 crediti ECM. Vedi locandina per info e iscrizioni.

- Convegno nazionale VOLTI E RISVOLTI DELLA PAURA. Quando la paura diventa freno a una buona nascita, Milano, il 12 dicembre 2014, ore 8:30 – 17:00, Auditorium San Fedele - via Hoepli 3/b. Vedi la locandina
Clicca sui titoli qui di seguito per scaricare alcune relazioni del convegno IRIS 2014:
Paura, tra corpo e mente - Riccardo Fesce, medico neurobiologo, Varese
Cosa fa paura prima della nascita, antidoti possibili - Anita Regalia, ginecologa, Milano
Cosa fa paura dopo la nascita, antidoti possibili - Francesco Morandi, neonatologo, Erba
“Faccio o non faccio l’episiotomia...”: un percorso per decidere senza paura - Loredana Zecchin, Roberta Spandrio, ostetriche, Monza
Quando in travaglio si incontra la paura. Attivazioni psiconeuroendocrine - Anna Maria Rossetti, ostetrica, Monfalcone
Paure allo specchio (paure di donne, paure di operatori) - Giovanna Bestetti, pedagogista, Milano
Descrizione del convegno 2014: La paura è il principale sentimento che rende attualmente difficile il rispetto della nascita. “La paura è un altro nome che diamo al nostro essere senza difese” (Z. Baumann): i professionisti temono di non avere abbastanza conoscenze ed esperienza, di non essere in grado di affrontare una situazione, di agire in un modo non accettato dal sistema o diverso dalle aspettative del contesto, si sentono disarmati dai giudizio altrui, dai contenziosi medico-legali … le donne e i genitori temono di non essere ascoltati e compresi, di non fare o che non venga fatto abbastanza per scongiurare esiti avversi.
In questo Convegno proponiamo un percorso che, partendo dal riconoscimento di ciò che fa paura e di ciò che la genera, attraverso la “messa in scena”, la condivisione e il confronto su cosa renda difficile rispettare la fisiologia della nascita, permetta di individuare strategie possibili per non restare intrappolati
dalla paura stessa, per affrontarla e rendere vivo il rispetto reciproco tra mamma, papà, neonato e operatore nell’evento nascita.
Insieme al convegno Iris, il giorno precedente, ha organizzato il workshop: "Come affrontare le emergenze e sentirsi a proprio agio", Milano, 11 dicembre 2014 ore 8:30 – 18:00. Con Susanne Hood, ostetrica danese, istruttrice internazionale per la gestione delle emergenze in sala parto e Anita Regalia, ginecologa. presso La Lunanuova, Via Settembrini 3, MM Centrale. Vedi la locandina

- Convegno nazionale NASCITA E MORTE: parole, immagini, emozioni, per dirle, tenutosi a Milano il 25 novembre 2013 ore 8:30 - 17:30, presso il Centro Congressi Fondazione Cariplo - via Romagnosi 8. Clicca sui titoli per scaricare le relazioni del convegno IRIS 2013:
Introduzione - Grazia Colombo – sociologa – presidente Iris
Letture di Nunzia Antonino
Sguardi sulla nascita e sulla morte a confronto 1 - Irene Maffi – antropologa – Losanna
Le morti materne nel Sud e nel Nord del mondo: il sentire dei professionisti sanitari - Serena Donati – Istituto Superiore di Sanità – Roma
L’insostenibile peso della nostra assistenza: il fantasma della morte in gravidanza - Anita Regalia – ginecologa – Monza e Vittorio Basevi – epidemiologo – Regione Emilia Romagna
Nascita e morte: per una pratica professionale compassionevole 1 e documento 2- Claudia Piccardo - psicologa del lavoro e delle organizzazioni – Torino
La morte in sala parto - Michela Castagneri – ostetrica – Torino
Quando muore il bambino - Valeria Chiandotto – neonatologa – Udine
Essere soli in presenza - Pinuccia Fagandini – Marcella Paterlini – psicologhe – Reggio Emilia
Descrizione del convegno: La nascita e la morte sono eventi forti della vita resi mutevoli, storicamente e culturalmente, dalla loro natura biologica e sociale.
Nelle società occidentali e nei tempi più vicini a noi, la definizione biologica sembra essere diventata prevalente, in quanto la medicina ha assunto in sé il compito di stabilire interventi e regole riguardanti i comportamenti per mettere al mondo e per morire. La cultura sociale, assorbendo questa influenza, tende così mutare i comportamenti della vita quotidiana, sia nell’ambito privato sia in quello professionale, rispetto alla nascita e alla morte.
Nei percorsi formativi in cui si preparano gli operatori sanitari e sociali questi temi sono trattati prevalentemente nelle dimensioni bio-mediche ed è spesso mancante una preparazione alle dimensioni emotive, affettive e relazionali che questi eventi mettono in gioco.
“Le candele sono legate a emozioni dolorose e sono insieme una fonte di luce. Ma attribuendo a persone il compito che hanno le candele, si dimentica una cosa importante: che le candele fanno luce consumando se stesse in questo compito”(Dina Wardi). E’ possibile continuare a fare luce senza consumarsi? Come reggere la morte nei pressi della nascita? Come è possibile accompagnare i famigliari coinvolti?
Il Convegno intende affrontare questi temi per indicare piste possibili di riflessione, di ricerca, di suggestioni per nuovi stili operativi, per trovare parole che permettano una condivisione nella profonda solitudine che caratterizza questi eventi.
Relativo al convegno si è tenuto il workshop (il 26 novembre 2013, a Milano, ore 9.00-17.00): Quando la morte, con Pinuccia Fagandini e Giovanna Bestetti. Scarica il pdf del workshop.

- Convegno nazionale: "Libere da...Libere di... Scelte possibili e scelte impossibili intorno alla nascita" - Milano, 28 ottobre 2011
E' qui possibile scaricare i materiali relativi a molti degli interventi al convegno (clicca sul titolo per scaricare il pdf relativo):
- Materiale introduttivo
- Interventi teatrali di Giuliana Musso: testo introduttivo ed esperienze di ostetriche neolaureate, con commento intitolato "Bello e impossibile! La formazione delle ostetriche tra ideale e reale", di Paola Serafini, coordinatrice Corso di Laurea in Ostetricia, Torino
- “Scegliere: i limiti della libertà nella nascita”, di Carlo Sini, filosofo, Milano
- “Ovvie, evidenti, desiderate … ma sono applicate le evidenze I-A?”, di Anita Regalia, ginecologa, Monza e Barbara Zapparoli, neonatologa, Monza
- “Signora non vada su internet!”, di Giovanna Bestetti, pedagogista, Milano e Romina Sada, ostetrica, Monza
- “E’ possibile cambiare rotta?”di Michela Castagneri, ostetrica, Torino
- “Nascere a… : incontri aperti per conoscere il percorso in ospedale” di Caterina Masè, ostetrica, Trento
- “Possiamo anche assisterti a casa …. ”di Patrizia Borgognoni, ostetrica, Reggio Emilia
- “Dal birth plan alla personalizzazione dell‘assistenza: riflessione sul modello inglese e neozelandese”di Francesca Perego, ostetrica, Milano
- "Liberi da... Liberi di...", di Alessandro Volta, neonatologo
- “Normalizing birth”, di Lucia Rocca, ostetrica, Londra
- “Slow medicine” di Mauro Doglio, filosofo, counsellor, Torino
Il tema che IRIS ha proposto nel convegno è “Scegliere consapevolmente rispetto al proprio parto": ogni donna dovrebbe essere messa nelle condizioni di poter scegliere. L’enfasi posta sul diritto di scelta delle donne, nella pratica, in che cosa si traduce? E’ possibile “scegliere” qualcosa rispetto al proprio parto? Quali sono i limiti entro cui una donna può ragionevolmente “scegliere” per sé e per il suo bambino? Che ruolo può giocare l’informazione? Com’è possibile diffondere l’informazione che noi consideriamo “corretta”? Come aiutare le donne a scegliere? Quali sono gli strumenti che permettono una scelta, dal momento che pochissime strutture sono in grado di offrire i dati della loro assistenza reale e che tra professionisti c’è pochissima abitudine ad esplicitare i modelli di riferimento, mentre è molto facile “etichettare” i modelli altrui (“naturalisti a oltranza", “ipermedicalizzati”). Cosa consente un esperienza soddisfacente sia per la donna sia per chi l’assiste? Nel convegno si è riflettuto intorno a questi temi e domande.
Iris ha inoltre organizzato, in occasione del convegno "Libere da...Libere di... Scelte possibili e scelte impossibili intorno alla nascita" del 28 ottobre 2011, 2 workshop sui temi del convegno stesso:
1) "Discutere di diagnosi prenatale con le donne...", giovedi 27 ottobre 2011, dalle ore 9:30 alle ore 17:30.
2) "Tra scelte possibili e scelte impossibili per la nascita: cercare una soddisfazione reciproca tra donne e ostetriche", sabato 29 ottobre 2011, dalle ore 9:30 alle ore 17:30.
Entrambi i Workshop si sono tenuti presso: “La Lunanuova” via Settembrini 3,Milano.
Per approfondimenti vedi la brochure degli workshop.

- Convegno nazionale "Non c'è 2 senza 3", tenutosi a Milano l'8 febbraio 2010, nella sala Congressi della Provincia in via Corridoni 16. Per approfondimenti, scarica i testi delle relazioni (pdf) di alcuni degli interventi che si sono succeduti nella giornata del convegno:
"Essere padri, essere madri: differenze, condivisioni, conflitti", di Grazia Colombo, sociologa
"La paternità nasce con il neonato?", di Alberto Pellai, medico-psicoterapeuta
"I padri in sala parto, come accoglierli?"
, di Gloria Babbo, ostetrica
"Padri di altre culture", di Sabina dal Verme, ostetrica
"Il corpo del padre", di Ivano Gamelli, pedagogista
"La paternità come motivo d'incontro fra uomini", di Danilo De Gaspari, psicologo psicoterapeuta.
E' inoltre possibile leggere un articolo di Alberto Pellai e Donata Dalessandro.
Il tema che IRIS ha proposto al convegno è stato centrato sulla figura del padre. Ci sono voluti anni prima di accettare la presenza dei padri sulla scena della nascita nella maggioranza degli ospedali, mentre adesso la loro eventuale assenza è spesso vissuta dalle donne e dagli stessi operatori come mancanza, come un "di meno" per la donna.
Sulla loro presenza, in Italia non ci sono state particolari riflessioni e ricerche: quale sia il loro vissuto in sala parto, come vorrebbero essere accolti, come si è modificato il loro ruolo come padri negli anni con il mutare della società, quali sono le loro aspettative. Il convegno ha offerto spunti di riflessione su come ci poniamo nei confronti di questa figura, dando gli strumenti agli operatori affinché i padri nel corso della gravidanza, sulla scena del parto e nella condivisione delle cure al neonato possano realmente contribuire nel favorire la fisiologia della nascita e l'instaurarsi, sin dall'inizio, di relazioni familiari caratterizzate da maggior serenità, piacere, curiosità e competenza verso questa nuova avventura.

- Convegno nazionale "Le parole sono pietre. Quando sostengono, quando abbattono", tenutosi a Milano l'11 dicembre 2008, presso la Sala della Provincia, Via Corridoni.
Il tema che IRIS ha proposto al convegno è la comunicazione (con le donne, con le coppie, tra gli operatori) come strumento di condivisione di quella “cultura della fisiologia della nascita” in cui IRIS crede, in quanto garantisce salute, e a cui ha dedicato i suoi precedenti convegni. Per quanto si siano moltiplicate le occasioni di formazione intorno alla comunicazione,  appare sempre più difficile entrare in empatia con il mondo femminile: l’assistenza sempre più tecnologica al concepimento, alla gravidanza e al parto, ha indubbiamente modificato la relazione tra donne e ostetriche, tra donne e medici, tra ostetriche e medici.
Non più caratterizzata dalla dimensione della fiducia – delle donne in se stesse e negli operatori, degli operatori nelle competenze delle donne, di entrambi nell’armonia della fisiologia della nascita – la comunicazione rischia di trasformarsi in un gioco reciproco di pregiudizi e diffidenze, così da renderla faticosa e sterile. Capirne il perché e soprattutto come restituire efficacia alla nostra comunicazione – offrendo spunti di analisi e strumenti operativi mettendo in scena delle situazioni tipiche – è stato l’obiettivo del Convegno Iris nel 2008.

- Convegno nazionale “Quanto tempo!...I tempi del parto, i tempi della nascita”, tenutosi a Milano il 12 dicembre 2006, presso la Sala della Provincia, Via Corridoni, con 500 partecipanti.

- Convegno nazionale “Il dolore è … nel parto”, tenutosi a Milano il 16 dicembre 2005, presso il Teatro Odeon, Piazza S. Babila, con 800 partecipanti (per la pubblicazione relativa al convegno, vedi la pagina pubblicazioni).

- Convegno nazionale “Mani sul parto, mani nel parto – mantenere normale la nascita”, tenutosi a Milano il 16 dicembre 2004, presso la Sala della Provincia, Via Corridoni, con 620 partecipanti, cui è stata distribuita una copia delle Linee guida di assistenza al parto fisiologico (per la pubblicazione relativa al convegno, vedi la pagina pubblicazioni).

- Seminari e seminari residenziali
Ogni anno, si organizzano seminari teorico-pratici, alcuni residenziali, per ostetriche, professionisti o aperti al pubblico.

Se desideri ulteriori informazioni su eventi e seminari, contatta la nostra segreteria organizzativa:

email: irisassociazione1@gmail.com

 


Associazione IRIS - email: irisassociazione1@gmail.com